La celebrazione dell'Ukiyo-e. Il Giapponismo come modello di convivenza.

Il successo europeo dell'arte e della cultura nipponica fu, come anticipato in L’Inizio. Il giapponismo come modello di convivenza, sostenuto dalle menti creative più interessanti del secondo Ottocento. In generale, il Giappone influenzò il mondo occidentale attraverso una graduale contaminazione stilistica e, se da una parte le tradizioni del Sol Levante condizionarono l'approccio artistico degli esponenti europei, dall’altra, molti di questi, iniziarono a collezionare opere ukiyo-e come segno di rispetto e ammirazione nei confronti dei colleghi orientali. Artisti come Édouard Manet e Vincent Van Gogh, per esempio, non si limitarono a rinnovare il proprio linguaggio espressivo e scelsero al contempo di documentare la presenza dell'arte giapponese nella loro quotidianità.