Il sangue della vita. Un'intervista a Mingzhang Sun


Mingzhang Sun nel suo studio.

Cos'è l'arte?


La cosa affascinante dell'arte è che è un concetto senza definizione. Spesso mi viene chiesto come spiego l'arte. Finora, penso all'arte come espressioni che nascono da esperienze ed emozioni al di là di ciò che possiamo descrivere con semplici parole. L'arte è un gesto mescolato al pensiero. Un dipinto è un essere vivente, c'è un punto di partenza e una fine, ma un dipinto si sviluppa veramente dai propri desideri. L'artista non ha mai il controllo totale. Questa è la natura dell'arte. E tutti abbiamo bisogno dell'arte anche se non ci accorgiamo di quanto spesso appare nelle nostre vite. L'arte ci aiuta a crescere e sopravvivere, ci aiuta a dare un senso a quei momenti pieni di ricordi e pensieri. L'arte è l'unione tra la mente e il cuore delle persone.


Come sta andando la tua quarantena? Stai lavorando in questo periodo o, come molti di noi, sei sovraccaricato dai pensieri? La mia quarantena è quasi la stessa degli altri giorni, tranne per il fatto che non posso visitare musei e ristoranti. Trascorro la maggior parte del mio tempo in casa da anni. Ma questo blocco mi ha fatto mettere in pausa il mio pensiero veloce sulle cose che stavo inseguendo. Questa quarantena mi ha fatto pensare all'arte e alla morte. Mi chiedo sempre cosa succederà ai miei quadri dopo la mia morte. Tutto ciò che mi riguarda continuerà senza la mia partecipazione. Ho pensato a quel mondo dopo di me. Questo blocco mi ha anche offerto il tempo pieno per lavorare su una sintesi del mio studio di belle arti e moda. La mia mente è sempre piena ed è bello avere il tempo per scegliere gli argomenti adatti e individuarli nel mezzo giusto.


Preferisci sperimentare in libertà ciò che la vita ti offre, e poi rielaborare le tue esperienze e sentimenti personali, o preferisci lavorare su qualcosa che stai proprio in quel momento?


Ho sempre lavorato su opere d'arte basate su esperienze di vita che mi hanno fortemente toccato. Questo virus mondiale mi ha portato a un dipinto relativo alla situazione attuale, ma di solito dipingo sul passato. Sono motivato a visualizzare e riassumere tutte le mie emozioni in un'esperienza tangibile. Questo processo richiede una profonda analisi della mia interiorità.

Qual è la tua opinione sul futuro del mondo dell'arte?


È molto difficile per me immaginare il futuro, ma sono sicuro che l'arte, per le sue virtù, troverà sempre la sua posizione anche se la situazione economica sembra spazzare via tutti i sogni e il futuro dei giovani artisti. È un peccato che non molte persone si rendano conto che sono le persone creative a bilanciare e garantire la pace nel mondo, coltivando e condividendo una consapevolezza della bontà che è stata sepolta in profondità. Il massiccio bombardamento continuo di informazioni offre possibilità ma crea anche caos. I rapidi aggiornamenti tecnologici rendono ancora più difficile per le persone sedersi correttamente e godersi un'opera d'arte. Ma questo è un motivo in più per sostenere l'arte. Credo che l'Arte sarà sempre il liquido tenero e caldo che colma il divario tra i bordi grezzi della vita e collega le cose con le verità che non hanno bisogno di essere pienamente comprese per essere sentite. L'arte è il sangue della vita. Lo è sempre stato e lo sarà sempre.